BLOG LATTASI PLUS

Vivi Serenamente la Tua Intolleranza al Lattosio

BLOG LATTASI PLUS

Vivi Serenamente la Tua Intolleranza al Lattosio

Quanti intolleranti al lattosio ci sono in Italia e nel mondo?

Quanti intolleranti al lattosio ci sono in Italia e nel mondo?

Indice dei Contenuti

L’intolleranza al lattosio è una delle intolleranze alimentari più comuni al mondo, e le stime suggeriscono che un numero significativo di individui ne è affetto, sia in Italia che globalmente.

In questo articolo, esploriamo le cifre esatte relative agli intolleranti al lattosio in Italia e nel mondo basate sui dati disponibili fino ad oggi.

intolleranti_lattosio_italia_mondo

Intolleranza al lattosio: una panoramica

L’intolleranza al lattosio è una condizione in cui l’organismo non è in grado di digerire adeguatamente il lattosio, uno zucchero presente nel latte e nei prodotti lattiero-caseari. Ma come si manifesta e quali sono le sue cause? Approfondiamo il tema.

Che cos’è il Lattosio? Il lattosio è un disaccaride, uno zucchero formato da due zuccheri più piccoli: glucosio e galattosio. È il principale zucchero presente nel latte e nei prodotti lattiero-caseari.

Come funziona la digestione del lattosio? Quando consumiamo prodotti lattiero-caseari, il lattosio entra nel nostro intestino tenue, dove dovrebbe essere scomposto dall’enzima lattasi in glucosio e galattosio, che possono poi essere assorbiti nell’organismo. L’enzima lattasi è prodotto dalle cellule che rivestono l’intestino tenue.

Cosa causa l’intolleranza al lattosio? L’intolleranza al lattosio si verifica quando l’organismo produce quantità insufficienti di lattasi. Senza abbastanza lattasi, il lattosio non può essere adeguatamente scomposto e assorbito. Invece, viene spostato nell’intestino crasso, dove viene fermentato dalle batterie, producendo gas e acidi. Questo porta ai sintomi comuni dell’intolleranza al lattosio.

Sintomi tipici: I sintomi dell’intolleranza al lattosio possono variare da lievi a gravi e possono includere:

  • Gonfiore addominale
  • Diarrea
  • Crampi addominali
  • Flatulenza
  • Alito cattivo

Tipi di Intolleranza al Lattosio:

  1. Intolleranza al lattosio primaria: Questa forma è la più comune e si sviluppa quando la produzione di lattasi diminuisce con l’età, in particolare in popolazioni che non hanno una storia di consumo regolare di latte non cotto oltre l’infanzia.

  2. Intolleranza al lattosio secondaria: Questa forma si sviluppa a seguito di una malattia o di un infortunio all’intestino tenue. Malattie come la celiachia o le infezioni acute dell’intestino, ad esempio, possono ridurre la quantità di lattasi prodotta.

  3. Intolleranza al lattosio congenita: È una rara condizione ereditaria in cui i neonati nascono senza la capacità di produrre lattasi.

Trattamento e gestione: Mentre non esiste una cura per l’intolleranza al lattosio, i sintomi possono essere gestiti limitando o evitando gli alimenti che contengono lattosio. Gli integratori enzimatici, come le compresse di lattasi, possono anche aiutare a scomporre il lattosio se consumati prima di mangiare cibi contenenti lattosio.

L’intolleranza al lattosio è una condizione comune e gestibile che richiede consapevolezza e attenzione nella scelta degli alimenti. Con le giuste strategie e informazioni, chi soffre di questa condizione può godere di una dieta equilibrata e variata senza disagi.

Intolleranti al lattosio in Italia

L’Italia, come molte altre nazioni, ha assistito a un crescente riconoscimento dell’intolleranza al lattosio tra la sua popolazione. Mentre in passato questa condizione poteva non essere facilmente identificata o venire confusa con altre problematiche digestive, la maggiore consapevolezza e l’accesso a test diagnostici specifici hanno permesso di chiarire l’ampiezza e la distribuzione di questo fenomeno nel Paese.

Prevalenza: La prevalenza dell’intolleranza al lattosio varia tra le diverse regioni d’Italia, in parte a causa delle differenze genetiche e culturali. Studi suggeriscono che circa il 30-70% degli italiani adulti può essere intollerante al lattosio in varie misure. Le percentuali sono generalmente più alte nelle regioni meridionali e insulari d’Italia, dove si stima che fino al 70% della popolazione possa essere affetta, mentre nelle regioni settentrionali la percentuale tende a essere leggermente inferiore.

Origini genetiche: La capacità di digerire il lattosio in età adulta è in gran parte determinata dalla genetica. Nei popoli in cui la pastorizia e la produzione di latticini erano pratiche comuni, la capacità di digerire il lattosio si è evoluta come un vantaggio evolutivo. Tuttavia, in alcune regioni d’Italia, dove la pastorizia non era la principale attività agricola, l’incidenza dell’intolleranza al lattosio è rimasta più alta.

Diagnosi e consapevolezza: Negli ultimi anni, c’è stata una maggiore sensibilizzazione riguardo all’intolleranza al lattosio in Italia, il che ha portato a un aumento delle diagnosi. Oltre ai test del respiro (breath test), che misurano l’incremento di idrogeno nell’alito dopo l’ingestione di lattosio, vi sono anche test genetici che possono identificare le varianti associate alla ridotta produzione di lattasi.

Impatto sulla dieta e stili di vita: Con l’aumentare della consapevolezza dell’intolleranza al lattosio, molte aziende alimentari italiane hanno iniziato a produrre alternative senza lattosio o prodotti specificamente destinati a chi ha questa condizione. Ciò ha portato a una vasta gamma di prodotti lattiero-caseari senza lattosio e altri prodotti alternativi disponibili sul mercato. Questa tendenza ha reso più semplice per gli italiani con intolleranza al lattosio mantenere una dieta equilibrata e gustosa senza compromettere la loro salute.

L’intolleranza al lattosio è una condizione comune in Italia, con variazioni regionali nella sua prevalenza. Tuttavia, grazie alla crescente consapevolezza e alle opzioni alimentari disponibili, gli italiani con questa condizione possono vivere e mangiare in modo sano e soddisfacente.

Intolleranti al lattosio nel Mondo

L’intolleranza al lattosio è una condizione diffusa in molte parti del mondo, con prevalenze che variano notevolmente tra le diverse popolazioni e regioni. La distribuzione globale dell’intolleranza al lattosio fornisce interessanti intuizioni sulle abitudini alimentari storiche, la migrazione e l’evoluzione genetica delle popolazioni.

Prevalenza Globale: La prevalenza dell’intolleranza al lattosio varia notevolmente tra le diverse popolazioni. È molto comune in Asia, Africa e tra alcune popolazioni indigene delle Americhe, mentre è meno comune in Europa, specialmente nelle regioni dove la pastorizia e la produzione di latticini hanno avuto un ruolo storico predominante.

  • Asia: In molte parti dell’Asia, come la Cina, la Thailandia e il Giappone, oltre il 90% degli adulti può essere intollerante al lattosio. Questo è legato al fatto che la dieta tradizionale in queste regioni non era basata su prodotti lattiero-caseari.
  • Africa: La prevalenza dell’intolleranza al lattosio varia notevolmente in Africa. Mentre è comune in molte regioni dell’Africa subsahariana, alcune popolazioni di pastori, come i Maasai dell’Africa orientale, mostrano una tolleranza significativamente maggiore al lattosio.
  • Europa: In Europa, la tolleranza al lattosio è generalmente più alta, in particolare nelle regioni del nord come la Scandinavia. Tuttavia, nella regioni mediterranee e in alcune aree dell’Europa orientale, l’intolleranza al lattosio è più comune.
  • Americhe: Le popolazioni indigene delle Americhe tendono ad avere una maggiore prevalenza di intolleranza al lattosio, mentre le popolazioni di discendenza europea nelle Americhe tendono ad avere una tolleranza simile a quella delle popolazioni europee.

Origini Evolutive: L’intolleranza al lattosio negli adulti è lo stato “naturale” o “wild-type” nella specie umana. La capacità di digerire il lattosio in età adulta si è sviluppata come una mutazione in alcune popolazioni in risposta alla domesticazione degli animali e alla successiva introduzione dei latticini nella dieta.

Impatto sulla Dieta Globale: Con la globalizzazione e la migrazione, le diete tradizionali si sono evolute e si sono fuse con altre culture. Ciò ha portato a una maggiore disponibilità di prodotti lattiero-caseari anche in regioni dove l’intolleranza al lattosio è alta. In risposta, il mercato globale dei prodotti senza lattosio è in rapida crescita, soddisfacendo la domanda di consumatori intolleranti al lattosio in tutto il mondo.

Mentre l’intolleranza al lattosio è la norma per la maggior parte degli adulti a livello globale, l’evoluzione, la cultura e la dieta hanno portato a significative variazioni nella sua prevalenza tra le diverse popolazioni. Con l’attuale trend di globalizzazione, è essenziale comprendere queste differenze per soddisfare le esigenze dietetiche di tutti.

Da cosa dipendono questi numeri?

La prevalenza dell’intolleranza al lattosio nelle diverse popolazioni del mondo non è casuale ma è strettamente legata a una combinazione di fattori storici, genetici, culturali e dietetici. Ecco una panoramica dei principali elementi che influenzano questi numeri:

  1. Evoluzione Genetica:
    La tolleranza al lattosio ha avuto origine come una mutazione genetica nelle popolazioni che praticavano la pastorizia. Per queste popolazioni, la capacità di digerire il lattosio in età adulta offriva un vantaggio evolutivo, permettendo l’accesso a una fonte ricca di nutrienti.

    Col tempo, questa mutazione si è diffusa nelle popolazioni dove la produzione e il consumo di latticini erano comuni, mentre è rimasta bassa o inesistente in quelle dove i latticini non erano una componente principale della dieta.

  2. Pratiche Agricole e Dietetiche:
    Regioni con una lunga storia di pastorizia e produzione di latticini tendono ad avere una percentuale più alta di persone tolleranti al lattosio.

    Al contrario, nelle regioni dove la pesca, l’agricoltura o la caccia erano le principali fonti di cibo, l’intolleranza al lattosio tende a essere più comune.

  3. Migrazioni ed Esposizione Culturale:
    La migrazione di popolazioni da una regione all’altra ha portato alla mescolanza di geni e abitudini alimentari. Ad esempio, la migrazione di popolazioni europee in altre parti del mondo ha influenzato le abitudini alimentari e la prevalenza dell’intolleranza al lattosio in quelle regioni.

    L’esposizione a nuove culture e diete può anche influenzare l’adattamento al consumo di latticini. Ad esempio, con l’adozione di diete occidentali in alcune società asiatiche, c’è stata una maggiore esposizione e adattamento al consumo di latticini.

  4. Diagnosi e Riconoscimento:
    La consapevolezza e la capacità di diagnosticare l’intolleranza al lattosio possono variare da una regione all’altra. In alcuni paesi, l’intolleranza al lattosio potrebbe non essere comunemente riconosciuta o diagnosticata, portando a una sottostima della sua prevalenza.

  5. Fattori Ambientali e Biologici:
    Alcune ricerche suggeriscono che l’esposizione precoce ai latticini durante l’infanzia può influenzare la tolleranza al lattosio in età adulta.

    Inoltre, fattori come la salute intestinale e la presenza di particolari microbi intestinali possono influenzare la capacità di una persona di digerire il lattosio.

La prevalenza dell’intolleranza al lattosio a livello globale è il risultato di una complessa interazione tra genetica, storia, cultura e dieta. Questa interazione ha creato un mosaico di tolleranza e intolleranza al lattosio in tutto il mondo.

Gestire al meglio l'intolleranza con le compresse LATTASI PLUS

L’intolleranza al lattosio può rappresentare un ostacolo nella vita quotidiana, specialmente per chi ha un debole per i latticini o non desidera rinunciare a determinate delizie culinarie. Fortunatamente, grazie all’avanzamento della scienza e della ricerca, esistono soluzioni che aiutano a gestire meglio questa condizione. Una delle risposte più efficaci a questa problematica sono le compresse LATTASI PLUS.

Vediamo come possono fare la differenza:

  1. Funzionamento delle compresse:
    L’enzima lattasi è responsabile della scissione del lattosio in glucosio e galattosio, due zuccheri semplici facilmente assorbibili dall’intestino. Chi è intollerante al lattosio ha una produzione ridotta di questo enzima. Le compresse LATTASI PLUS forniscono una dose di lattasi, aiutando così nella digestione del lattosio.

  2. Dosaggio ottimale:
    Con una potenza di 15.000 FCC per compressa, LATTASI PLUS è tra le opzioni più efficaci disponibili. Questa specifica concentrazione è stata studiata per aiutare a digerire un pasto completo che contenga lattosio, semplificando la vita di chi soffre di intolleranza.

  3. Maggiore libertà alimentare:
    Utilizzando LATTASI PLUS, potrai tornare a concederti quei piatti a base di latticini che adori senza il timore di soffrire dei sintomi dell’intolleranza. Che tu desideri una porzione di gelato, una pizza ricca di formaggio o una raclette, queste compresse possono fare la differenza.

  4. Facilità d’uso:
    Basta assumere una compressa poco prima di consumare un pasto con lattosio. Questa comodità rende LATTASI PLUS una soluzione ideale per chi non vuole complicazioni e desidera godersi un pasto fuori casa senza preoccupazioni.

  5. Prevenzione dei sintomi:
    Evitare il gonfiore, i crampi, la diarrea e altri sintomi dell’intolleranza al lattosio è ora possibile grazie all’assunzione di LATTASI PLUS. Questo ti permetterà di vivere la tua giornata con maggiore tranquillità.

Le compresse LATTASI PLUS sono la risposta per chi, pur essendo intollerante al lattosio, desidera godere pienamente dei piaceri della tavola. Una gestione attenta e l’uso di queste compresse permettono di affrontare la vita con meno limitazioni e più serenità.

Blog contenente articoli di approfondimento riguardo il mondo della intolleranza al lattosio: News, curiosità, sintomi, cibi, approfondimenti, etc…

Per richieste specifiche verso il nostro redazionale, non esitare ad inviarci un messaggio.

SEGUICI SUI SOCIAL E SUL GRUPPO FACEBOOK

SCARICA LA GUIDA PER INTOLLERANTI AL LATTOSIO

COMPRESSE LATTASI PLUS

Scopri subito a cosa servono e come possono migliorare la gestione della tua intolleranza al lattosio!

Integratore LATTASI PLUS

Integratore di Lattasi 15.000 FCC con vitamina D3 (200UI)
100% Naturale – Made in Italy
100 Compresse
1 Compressa LATTASI PLUS = 1 pasto

SPEDIZIONE GRATUITA in tutta Italia

Se invece hai qualche dubbio o domanda non esitare a contattarci!

Integratore
LATTASI PLUS

Integratore di Lattasi 15.000 FCC
con vitamina D3 (200UI)
100% Naturale – Made in Italy
100 Compresse
1 Compressa LATTASI PLUS = 1 pasto

SPEDIZIONE GRATUITA in tutta Italia

Se invece hai qualche dubbio o domanda non esitare a contattarci!

Blog contenente articoli di approfondimento riguardo il mondo della intolleranza al lattosio: News, curiosità, sintomi, cibi, approfondimenti, etc…

Per richieste specifiche verso il nostro redazionale, non esitare ad inviarci un messaggio.

SEGUICI SUI SOCIAL E SUL GRUPPO FACEBOOK

COMPRESSE LATTASI PLUS

Scopri subito a cosa servono e come possono migliorare la gestione della tua intolleranza al lattosio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×
Carrello close